Seminari di in-Formazione e Aggiornamento

I nostri seminari sono valevoli come corsi di aggiornamento e formazione per docenti di ogni ordine e grado - Lg 107/2015 - ai sensi della direttiva ministeriale 170/2016 (già D.M.90 1/12/2003)

L'Istituto Teatrale Europeo, nell’ottica dello scambio didattico europeo ha potenziato la rete internazionale di formazione artistica con SCAMBI DIDATTICI INTERNAZIONALI che vede in programmazione, anche per quest'anno, seminari per professionisti dello spettacolo, italiani e stranieri, condotti da rappresentanti illustri della didattica teatrale europea provenienti da: Germania, Inghilterra, Spagna, Francia, Romania, Polonia, Russia, Italia. 

 

I SEMINARI SONO A NUMERO CHIUSO (massimo 15 partecipanti)

SI RILASCIA ATTESTATO RICONOSCIUTO  

I SEMINARI SONO SUSCETTIBILI A SPOSTAMENTI DI DATE Vi invitiamo a tenervi informati scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

FARE TEATRO A SCUOLA

7,8 OTTOBRE 2017Leggi tutto: FARE TEATRO A SCUOLA

Condotto da Umberto Bianchi

(Attore, Regista, mimo, insegnante di Teatro e Body Acting, conduttore di laboratori teatrali nelle scuole)

Dalle 9,30 alle 18,30


Per-corso espressamente pensato per gli insegnanti, tramite lavoro collettivo e individuale, che permette di andare in profondità rispetto ai parametri della costruzione del movimento corporeo, attraverso una pedagogia che rispetta la parte più sensibile del nostro "essere" nella sua globalità del suo rapporto con il corpo ed il movimento nel contesto della performance Inoltre, il carattere energetico e "rigorosamente giocoso" dell'approccio ha promosso in loro nuovi stimoli creativi che è possibile utilizzare in classe con i bambini.

Valevole come corso di aggiornamento e formazione per docenti di ogni ordine e grado - Lg 107/2015 - ai sensi della direttiva ministeriale 170/2016 (già D.M.90 1/12/2003)

ATTESTATO RICONOSCIUTO MINISTERO DELL'ISTRUZIONE (D.M. 170/2016)

 

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  / 3296963504

FINE SETTIMANA STANZIALI STAGIONE 2017/2018

Bio - Agriturismo "Valle dei Calanchi" (VT)

Leggi tutto: FINE SETTIMANA STANZIALI STAGIONE 2017/2018

  

 

 

 

 

Leggi tutto: FINE SETTIMANA STANZIALI STAGIONE 2017/2018

  6,7,8 OTTOBRE 2017

  INCONSCIO: notizie dall'interno...
   Tra sogno e poesia
   Condotto da  MARIAGIOVANNA ROSATI HANSEN

 

 

Leggi tutto: FINE SETTIMANA STANZIALI STAGIONE 2017/2018   2,3,4 FEBBRAIO 2018

  SCRITTURA DRAMMATURGICA
   Condotto da  ANNAMARIA GUZZIO e MARIAGIOVANNA ROSATI HANSEN

 

 

Leggi tutto: FINE SETTIMANA STANZIALI STAGIONE 2017/2018    9,10,11 MARZO 2018

   MASCHERE E TECNICHE DI COMMEDIA
    Condotto da  NICOLETTA VICENTINI

 

 

 Leggi tutto: FINE SETTIMANA STANZIALI STAGIONE 2017/2018   6,7,8 APRILE 2018

   VIAGGIO NEL MITO
    condotto da  ANNAMARIA GUZZIO 

 

 

Leggi tutto: FINE SETTIMANA STANZIALI STAGIONE 2017/2018   11,12,13 MAGGIO 2018
   METODO HANSEN®
    Come nasce un Personaggio
    condotto da  MARIAGIOVANNA ROSATI HANSEN

 

Ogni week end seminariale comprende:Leggi tutto: FINE SETTIMANA STANZIALI STAGIONE 2017/2018
- vitto vegetariano (gourmet)
- alloggio in stanze con due letti matrimoniali e bagno in camera.

Contributo associativo per ogni seminario €. 350 tutto compreso

(escluso viaggio e bevande)

I seminari partiranno solo raggiungimento di almeno 10 iscritti
PRENOTARSI ALMENO UN MESE PRIMA!

 

Tutti i nostri seminari sono valevoli come corsi di aggiornamento e formazione per docenti di ogni ordine e grado - Lg 107/2015 - ai sensi della direttiva ministeriale 170/2016 (già D.M.90 1/12/2003)

ATTESTATO RICONOSCIUTO MINISTERO DELL'ISTRUZIONE (D.M. 170/2016)

Per info e programma dettagliato: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – T. 3485483107

 

 

Metodo Hansen

METODO HANSEN®Leggi tutto: Metodo Hansen

SEMINARIO PER ATTORI E REGISTI

Condotto da Mariagiovanna Rosati Hansen

 10 aprile 2016

Giornata di presentazione e introduzione al CORSO BREVE che partirà giovedì 21 Aprile dalle 19,00 alle 21,00 per 6 settimane tutti i giovedì stessa ora.

Descrizione:

Le vere difficoltà per un attore sono quelle di dover trovare ogni volta l’intonazione funzionale alla battuta nonché lavorare ai differenti caratteri-personaggi, spettacolo dopo spettacolo.

Il Metodo Hansen®, conosciuto ormai in tutto il mondo occidentale diventa a questo punto un aiuto indispensabile.

La M.a Hansen ha sviluppato questo metodo al fine di trovare il proprio personale stile d’attore adattandolo ai diversi personaggi rispetto al testo ed alla relazione tra i ruoli e partners.

L’attore che segue questo Metodo arricchirà la sua interpretazione di mille “colori” che resterebbero altrimenti senza espressione.

Questo seminario è indicato per i Registi teatrali ed insegnanti che desiderino condurre meglio la loro compagnia fino al traguardo della messa in scena.

 Il programma del laboratorio è diviso in due parti principali:

L’INTONAZIONE FUNZIONALE ALLA BATTUTA - Il pensiero visualizzato e l’azione non verbale

COME TROVARE UN NUOVO PERSONAGGIO - La proiezione binaria

Il metodo Hansen è stato pensato per l'Attore al fine di facilitarlo nell'interpretazione e nella ricerca della intonazione funzionale della battuta. In Questo seminario si approfondiranno anche le tecniche per l'attore ed il Regista teatrale relative alla conduzione del gruppo. Per il conduttore, la maggiore difficoltà sta proprio nel riconoscere e nel "leggere" ciò che succede, oltre ciò che sta vedendo in scena. Il Metodo Hansen ed il counseling permettono la mediazione tra i due aspetti: infatti, da una parte viene favorita l'autoconoscenza attraverso la consapevolezza e lo siluppo ottimale delle risorse personali e dall'ealtra, con un training specifico, permette di migliorare le capacità di ascolto e di risposta assertiva facilitando i rapporti interpersonali con il resto del gruppo-compagnia che possono seriamente influenzare il risultato del lavoro comune. Un Educatore come un Regista preparato e competente, anche sul piano psicologico, può riuscire a trasformare qualsiasi sforzo in un motivo di coesione.

 
Tutti i nostri seminari sono valevoli come corsi di aggiornamento e formazione per docenti di ogni ordine e grado - Lg 107/2015 - ai sensi della direttiva ministeriale 170/2016 (già D.M.90 1/12/2003)
ATTESTATO RICONOSCIUTO MINISTERO DELL'ISTRUZIONE (D.M. 170/2016)

Informazioni dettagliate e prenotazioni: tel: 3485483107 - 0644340560 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 

 

COSTUMI E OGGETTI DI SCENA

Condotto da Mariagiovanna Rosati Hansen
Leggi tutto: COSTUMI E OGGETTI DI SCENA
21 e 22 ottobre 2017 
dalle 9.30 alle 18.30
Per-corso esperienziale di costruzione di costumi teatrali e oggetti di scena (props) con strumenti di fortuna come carta pesta, gommapiuma, papier boule, stoffe di recupero, carta ecc...
Un corso per imparare ad affrontare il fatto di dover costruire costumi anche con pochissimo tempo a disposizione.
Il corso è particolarmente indicato per coloro che lavorano con i bambini e a coloro che operano nel teatro amatoriale dove i mezzi economici non sono tanti e c’è la necessità di affrontare con stile l’allestimento di uno spettacolo.
ATTESTATO RICONOSCIUTO MINISTERO DELL'ISTRUZIONE (D.M. 170/2016)
Informazioni dettagliate e prenotazioni: tel: 3485483107 0644340560   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 

La Strada nel Bosco

Leggi tutto: La Strada nel Bosco

condotto da Nicoletta Vicentini (Teatro Terapeuta, Regista, Autrice e docente di TeatroRagazzi)

4, 5 novembre 2017

Il seminario è particolarmente consigliato ad insegnanti di ogni ordine e grado, Arte terapisti, educatori, animatori

Il corso si propone di fornire gli strumenti necessari per utilizzare il teatro non solo come forma ricreativa, ma come utile mezzo di socializzazione, benessere e affermazione del sé. 
Attraverso l’apprendimento di tecniche non invasive verrà costruito un percorso comune, dove l’accento è posto sulle risorse insite in ognuno di noi. Il teatro, infatti, è l’emozione di viaggiare tra la gente, nel tempo e nello spazio, vestendone di volta in volta i panni più disparati; è il piacere di unire le proprie forze a quelle dei compagni per costruire una favola, una commedia, una storia. Recitare è la possibilità di lasciarsi andare, di riflettere, ridere e giocare con noi stessi e con le scene che ci propone la vita. Questo gioco contatta la nostra parte più profonda e creativa, rafforzandoci e creando nuova energia. 
 

PROGRAMMA

- concetto di gioco teatrale -- aspettative e pretese nel percorso del teatro
- struttura di un incontro -- sulla soglia: riti di inizio.
- giochi di conoscenza, riscaldamento emotivo -- giochi di fiducia 
- giochi sulle tecniche teatrali -- Improvvisazioni libere e guidate
- come scegliere il percorso tenendo conto della tipologia del gruppo 
- dall'improvvisazione al canovaccio - uso teatrale di oggetti, scene e musiche.

Valevole come corso di aggiornamento e formazione per docenti di ogni ordine e grado - Lg 107/2015 - ai sensi della direttiva ministeriale 170/2016 (già D.M.90 1/12/2003)
ATTESTATO RICONOSCIUTO MINISTERO DELL'ISTRUZIONE (D.M. 170/2016)

Per iscrizione o per richiedere maggiori informazioni 3485483107 - 0644340560 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Teatro dell'Oppresso

Leggi tutto: Teatro dell'Oppresso

Teatro Forum & Teatro Invisibile

Condotto da Jordi Forcadas 
(Dalla scuola di teatro Pa-tothom - Barcelona)

26, 27, 28 gennaio 2018 (Teatro Forum)

9, 10, 11 febbraio 2018  (Arcobaleno del desiderio)

(venerdì 14,30 - 18,30, sabato e domenica 9,30-18,30)

 

Dalla rappresentazione di situazioni oppressive riconoscibili dal pubblico alla trasformazione dello stesso in attore-protagonista; dall'idea alla lotta sul palcoscenico con gli attori-antagonisti; dall'azione individuale al dibattito.

Teatro Forum:

Il percorso proposto privilegia questa  esperienza creativa ed espressiva perché riteniamo che l'agire teatrale'   conduca naturalmente all'apertura necessaria all'incontro e alla relazione con l'Altro.  Questo accade inevitabilmente perché si considera come primo obiettivo la formazione di un gruppo all'interno del quale ci si possa sentire a proprio agio, accolti, e quindi liberi di esprimersi nell'attenzione, nel rispetto e nella totale sospensione di ogni giudizio. 

Teatro Invisibile:

Si svolgerà una Azione Teatrale preparata con cura insieme al gruppo. La Azione Teatrale non verrà svelata e si svolgerà in luoghi pubblici come evento particolare che accade e suscita l'attenzione dei presenti ignari. Successivamente gli attori convogliano la discussione delle persone sui fatti che a loro interessa esplorare, immettendo informazioni e opinioni, agendo con i diversi personaggi che ci si è dati e improvvisando col pubblico.

 

E’ interessante rilevare le analogie di modalità di conduzione che esistono tra il TDO e l’Art Theatre Counseling® di matrice Gestaltica, il che, visti i risultati, conforta gli operatori di entrambe le discipline sulla validità dei rispettivi Metodi. (Vedi “L’arte dell’attore, Art Theatre Counseling” della Hansen, ed EDUP). Fondamentale per la realizzazione delle situazioni evidenziate in questo seminario, è il gioco: gioco teatrale inteso come approccio ludico alle modalità e ai tempi dell'agire teatrale, svincolato da qualsiasi acquisizione meccanica di conoscenze o tecniche. Al contempo si intraprende un percorso di conoscenza di sé, di sperimentazione delle proprie potenzialità espressive e creative che non può prescindere dalla presenza dell'Altro.

Che cos’è il teatro sociale? Come possiamo applicare oggi nel contesto sociale europeo (Paesi differenti) le tecniche di Augusto Boal? Come si possono affrontare le questioni più intime, in cui il problema è nella persona più che nella situazione?

Le tecniche del Teatro dell’Oppresso mirano a evidenziare questi Flic affinché si possa riconoscerli e affrontarli teatralmente, ma anche perchè il gruppo possa allenarsi a lottare contro questi impedimenti. 

Le tecniche sono tutte basate su un racconto iniziale del partecipante a cui segue la costruzione di immagini proposte da lui e/o dal pubblico e successive improvvisazioni in un caleidoscopio di relazioni e di piani (reale e simbolico e fantastico e grottesco...) che permettono un’esplorazione ricca di suggestioni. E’ qui che appare più forte la connessione tra TdO ed il Metodo Hansen®.

 

Il Teatro dell'Oppresso è una forma particolare di laboratorio teatrale, le cui finalità si possono così riassumere:
1. integrazione di un gruppo di persone attraverso forme di gioco, di esercizio e di improvvisazione;
2. costruzione di un teatro forum come punto di arrivo di una precedente preparazione, in cui il pubblico è chiamato a intervenire per cercare di risolvere una situazione di conflitto apparentemente insanabile. Una più differenziata relazione tra oppressi (veri o presunti) e oppressori (veri o presunti) aiuta ad affrontare emergenze e crisi quando la relazione si fa tesa, in particolare tra persone di diversa provenienza culturale, geografica e di credenze
È proprio in un contesto così diverso della quotidianità che è possibile - e necessario - andare oltre quelli che sono gli schemi prestabiliti e i comportamenti codificati che la persona sperimenta nella vita di tutti i giorni: l'agire teatrale è il partire da essi in un percorso di ricerca della propria autenticità Questo processo permette di avvicinarsi alla dimensione dell' 'essere in ascolto', così difficile da sperimentare e così ostacolata dai tempi, ritmi e modi della vita quotidiana, e di vedere realmente l'altro al di là dei pregiudizi e degli stereotipi che ostacolano un incontro autentico.
Partendo da questi presupposti, considerati gli obiettivi del progetto e le precedenti esperienze teatrali del gruppo, il metodo di lavoro più efficace e coinvolgente sembra essere quello del Teatro dell'Oppresso creato da Augusto Boal e condotto da Leo e Rui Frati

Due parole su Jordi Forcadas
Jordi Forcadas ha una laurea in direzione artistica al Istitut de theatre de Barcelona. fondatore dell'istituto Forn de teatre Pa'tothom" di Barcelona". Esperto in Teatro dell'Oppresso e nel Teatro come Intervento sociale. Responsabile per l'insegnamento in classi di teatro, scienze umane, e gli studi sull'immigrazione. Jordi Forcadas coordina attività extra-scolastiche allo scopo di fornire agli studenti un più ampio contatto con le arti sociali. Inoltre è coordinatore di numerosi progetti sociali nelle carceri, con i giovani a rischio di emarginazione, persone con sofferenze psichiche, immigrati e tossicodipendenti. Attualmente collabora al progetto FRATT (Fighting Racism Through Theatre), cofinanziato dal programma Justice della Commissione Europea Fundamental Rights and Citizenship.
Il "Forn del teatre Pa'tothom" lavora per la difesa dei diritti umani e l'esclusione sociale mediante la ricerca di modelli sociali alternativi utilizzando l'arte teatrale. In particolare, il FTP si rifà alle tecniche del Teatro dell'Oppresso, sviluppato da Augusto Boal e ispirato alla pedagogia dell'oppresso di Paulo Freire, il cui obiettivo è fornire strumenti di cambiamento personale, sociale e politico per tutti coloro si trovino in situazioni di oppressione.

Contributo associativo per frequentare il singolo week end seminariale è di 250 euro 

Tutti i nostri seminari sono valevoli come corsi di aggiornamento e formazione per docenti di ogni ordine e grado - Lg 107/2015 - ai sensi della direttiva ministeriale 170/2016 (già D.M.90 1/12/2003)
ATTESTATO RICONOSCIUTO MINISTERO DELL'ISTRUZIONE (D.M. 170/2016)

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 06-44340560 –3485483107

 

DALLE STORIE ALLA SCENA

Dalle Storie alla Scena

Seminario di Teatro Creativo

Leggi tutto: DALLE STORIE ALLA SCENA

Condotto da Annamaria Guzzio 

3, 4 marzo 2018 (dalle 9,30 alle 18,30)

Il corso seminariale è valido come corso di aggiornamento e formazione per docenti di ogni ordine e grado (Lg 107/2015) ai sensi della direttiva ministeriale 170/2016

 

Il Teatro è la Parola che si eleva dal libro e si fa umana e al farsi piange e ride…” parafrasi da Federico Garcia Lorca
Tra i molti elementi comuni tra la Letteratura e il Teatro la Parola è la protagonista assoluta di questo piccolo percorso seminariale. La Parola come Parabolé è elemento basilare della comunicazione tra esseri umani che trasmette concetti o idee quando è scritta ma appena si eleva dal libro e si fa umana si carica di aspetti emozionali e quindi relazionali e affettivi. Così la Parola agita teatralmente, vissuta sulla scena, diventa comunicazione più incisiva e completa. Partendo da stralci di testi letterari d’autore scelti liberamente dai partecipanti si arriverà alla creazione di personaggi che abbiano la tridimensionalità propria del Teatro e che saranno capaci di vivere autonomamente sulla scena, intraprendere relazioni da cui nasceranno nuove storie, ricercare equilibri e integrazioni, in un gioco espressivo che è insieme crescita e benessere.
 

 

Inconscio: Notizie dall'interno

Leggi tutto: Inconscio: Notizie dall'internoTra Sogno e Poesia

Condotto da Mariagiovanna Rosati Hansen

23, 24 e 25 marzo 2018

(venerdì dalle 14,30 alle 18,30 - sabato e domenica dalle 9,30 alle 18,30)

L'inconscio governa e guida la maggior parte delle nostre scelte. Imparare a conoscerlo per sfruttare le sue immense potenzialità può essere decisivo per un cambiamento di vita in positivo. Il seminario sarà dedicato allo studio delle dinamiche dell'inconscio e dell'utilizzo della drammatizzazione del sogno e della Poesia come veicolo di lettura.

 

Il corso seminariale è valido come corso di aggiornamento e formazione per docenti di ogni ordine e grado (Lg 107/2015) ai sensi della direttiva ministeriale 170/2016

COMMEDIA DELL'ARTE

Leggi tutto: COMMEDIA DELL'ARTE

Commedia dell'Arte

Condotto da Nicoletta Vicentini 

5 fine settimana intensivi

Primo incontro: 1, 2 ottobre 2016 dalle 10,00 alle 18,30

Secondo incontro: 5, 6 novembre 2016 dalle 10,00 alle 18,30

Terzo incontro: 10, 11 dicembre 2016 dalle 10,00 alle 18,30

Quarto incontro: gennaio 2017 dalle 10,00 alle 18,30

Quinto incontro: 17, 18, 19 febbraio 2017 dalle 10,00 alle 18,30

Dal corso verranno selezionati gli allievi-attori che faranno parte dello spettacolo che andrà in scena a Frankfurt Oder (Germania) all'interno del festival dal 29 marzo al 2 aprile 2017

Possiamo individuare nella Commedia dell'Arte le radici del nostro teatro contemporaneo. Duttile, divertente, basata essenzialmente sull'improvvisazione, diventa uno strumento ideale per trasmettere tecniche teatrali e confidenza con il palcoscenico e con noi stessi.

Le maschere offrono un "riparo" per affrontare il palcoscenico o, per chi già conoscere le tecniche d'attore, per sviluppare e perfezionare capacità di presenza scenica e comunicazione verbale e gestuale. Gli stereotipi tipici della Commedia dell'Arte ben si prestano ad incanalare e sviluppare i lati della personalità.
Il lavoro sul canovaccio teatrale è un percorso da equilibrista tra immaginazione, invenzione scenica e vincoli dettati dalle tecniche teatrali, regole legate all'uso dello spazio scenico, alla comunicazione diretta con il pubblico e con gli altri attori, ad un'espressività significativa ed efficace del gesto, del corpo e della voce.

ATTESTATO RICONOSCIUTO MIUR valevole come corso di formazione e aggiornamento per docenti di ogni ordine e grado (D.M. 90 del 1/12/2003)

Leggi tutto: COMMEDIA DELL'ARTE

Movimento

Leggi tutto: MovimentoL'espressione del Corpo in Scena

condotto da Frank Radug 
(Scuola di Teatro: Theater im schuppeni francoforte Oder - Germania)

Le emozioni si manifestano in reazioni corporee che vengono interpretate nello stesso modo in tutto il mondo esprimento condizioni interiori ed esteriori. In relazione all'aspetto teatrale, al centro del nostro lavoro c'è la standardizzazione dei gesti e la loro trasformazione individuale nei differenti contesti culturali. In questo seminario, il Maestro Frank Radug, attraverso il suo metodo innovativo, porterà l'Allievo-Attore a ottimizzare le proprie capacità espressive. 

 

 

Istituto Teatrale Europeo

Scuola di Alta Formazione e Specializzazione finalizzata alla relazione di aiuto e all'insegnamento mediante il Teatro e le Arti Terapie con il counseling gestaltico ed il Metodo Hansen®

Metodo Hansen®

Unica accademia teatrale che si avvale del Metodo Hansen®

IL GUARDIANO DEL FUOCO

Ovvero il Regista teatrale e l'art theatre counseling

Scaricabile gratuitamente il nuovo libro di Mariagiovanna Rosati Hansen

XACTOR